Anno Sabbatico 2020, ovvero l’importanza di dare risposte ed il dovere di chiedere scusa

Da Settembre ad ora in tanti ci avete chiesto notizie del progetto Teatro Scuola e della Rassegna Teatro della Scuola Bagni di Lucca ed ora, ad inizio di nuovo anno, anche noi abbiamo piacere di fare dei bilanci e previsioni.

Teatro Scuola è un progetto nato dalla mia volontà, Chiara Maio Wanda e costruito insieme al Wanda Circus, attraverso la collaborazione di professionisti nell’ambito della pedagogia, del teatro delle arti figurative, della musica e della comunicazione per l’infanzia e l’adolescenza. E’ un insieme di proposte e contenuti finalizzati a scuole e gruppi di teatro sociale.

Il progetto si è unito negli anni a diverse Realtà/ Rassegne di Teatro Scuola: “97-07 Rassegna Teatro Scuola Bagni di Lucca”, “97-99 Cuore di Papero” Cameri, “07-09 Pinocchio in Viaggio” Migliarino Ferrara, “15 Moslebon” San Giovanni in Persiceto, fino ad approdare nuovamente alla “Rassegna Teatro Scuola” Bagni di Lucca negli anni 2017/ 2018.

Questi ultimi due anni ci sono piaciuti davvero.

Ci siamo impegnati tanto: tante ore, tanti giorni, immensa la responsabilità. Moltissime le scuole che hanno partecipato. Attraverso il sostegno economico, gli spazi e la collaborazione degli assessorati competenti, l’Amministrazione Comunale di Bagni di Lucca ha sostenuto economicamente il progetto ed è stata una valida “partner”.

Per noi unire Teatro Scuola alla Rassegna Teatro della Scuola di Bagni di Lucca è stata una gran bella sfida.

Ci abbiamo messo la faccia, trovato il resto dei contributi e fornito gli strumenti necessari (fari, cavi, videocamere, lampadine, attrezzi per pulizia), ed insieme a tecnici ed operatori preparati abbiamo garantito lo svolgimento e la buona riuscita di tutte le giornate. Con passione e sincerità.
Abbiamo avuto la possibilità di cooperare con docenti straordinari ed insieme a realtà del territorio sono stati creati momenti di grande spessore culturale: da “Cinemarenda”, alla “Giornata contro la Violenza di Genere”, alla “Settimana della Memoria” agli incontri con personaggi illustri, ai laboratori. Abbiamo montato a spese nostre lo chapiteatu della compagnia, al fine di fornire uno spazio spettacolo/ laboratorio gratuito per tre scolaresche e la popolazione.

Ma è stato l’incontro con i bambini con i ragazzi la parte più importate, fondamentale, quella a cui teniamo di più. Si dice che il teatro sia un momento di formazione importante per gli alunni delle scuole, che sviluppino competenze e nuove capacità comunicative, ma siamo stati noi adulti ad aver beneficiato dello scambio di idee con le nuove generazioni.

E da ultimo ci piace pensare alle realtà economiche del territorio che nei due mesi di rassegna – maggio 2018/ maggio 2019 – hanno potuto beneficiare dell’apporto economico generato dalle gite di classe.

Ora, dopo tre lunghi mesi di silenzio da parte degli organi amministrativi, siamo costretti a malincuore a rinunciare alla direzione ed alla organizzazione.

I tempi progettuali della scuola sono spalmati su un intero anno scolastico. La gita scolastica è studiata, programmata, gestita fin da ottobre. Non basta un contenitore bello come il Teatro Accademico per fare Teatro Scuola o la Rassegna, servono contenuti che vanno veicolati e pubblicizzati fin da settembre/ ottobre. Gli insegnanti, gli operatori teatrali lavorano per tutto l’anno scolastico con il proprio gruppo classe in previsione della gita/ esibizione a maggio in Rassegna.

Noi lo sappiamo bene. E l’abbiamo ripetuto in tutti i modi agli organi competenti.

Chiediamo scusa alle migliaia di famiglie, alle scolaresche, agli insegnanti – da tutta Italia da Matera/ Torino/ Vicenza/ Bologna/ Savona/ Domodossola/ Frosinone/ Belluno/ Padova/ Milano/ Monza/ Verona/ la Spezia/ Novara/ Salerno – che si stavano preparando per poter partecipare al progetto Teatro Scuola ed alla Rassegna Teatro Scuola Bagni di Lucca con la nostra Direzione.

Chiediamo scusa alle Rassegne/ Festival d’Italia con cui avevamo intrapreso scambi culturali: per il 2020 – non ci sono per il mio gruppo – le condizioni poter portarli a termine. Siamo davvero molto dispiaciuti.

Agli insegnanti diciamo che portiamo con noi la bellezza delle riunioni, le risate, gli incontri, la complicità creata, i caffè “rubati” al tempo della programmazione, le tante cose fatte insieme. Siamo stati bene. Troveremo il modo di continuare a collaborare.

Ai bambini tutti, ed in particolare modo quelli di Bagni, mandiamo un grande bacio, li invitiamo a non perdere la loro bellezza e la loro spontaneità, li esortiamo a continuare a studiare, che ogni parola in più è cibo per l’anima.

Alla Rassegna Teatro Scuola di Bagni di Lucca, a cui restiamo molto affezionati, auguriamo il meglio, e nel caso si ripresentassero di nuovo le condizioni, saremo sempre disponibili a camminare insieme.

E per non deludere oltre le vostre aspettative vi terremo informati, in questo forzato anno sabbatico, di nuove collaborazioni che apriranno inaspettati orizzonti nel prossimo anno scolastico.

Un caro saluto.

Chiara Maio Wanda

Chi volesse notizie della Rassegna Teatro Scuola Bagni di Lucca può rivolgersi alla segreteria del Sindaco 0583809945 – Segreteriasindaco@comunebagnidilucca.it, oppure all’ufficio scuola 0583809940 – Cultura@comunebagnidilucca.it.
Per chi volesse tenersi in contatto con il progetto Teatro Scuola, potete chiamare il numero 3452262980, o scrivere a direzione@teatroscuola.cloud oppure wandacircus@me.com